Perche l’escursionismo?

La Valle del Vipacco vanta numerosi sentieri escursionistici, qui si intrecciano numerosi
percorsi per tutti i gusti che in ogni stagione ci portano alla scoperta di innumerevoli
attrazioni naturali, culturali e storiche. Di grande interesse sono le escursioni verso le
tappe alpine sul Čaven e sotto i Golaki, sull’altopiano di Trnovo, il Nanos, ma anche sulle
meno alte, e non meno interessanti colline della Valle del Vipacco. Tutte le cime che
circondano la Valle del Vipacco offrono splendidi panorami sulle regioni circostanti.
Come proposta di gita giornaliera si consiglia una camminata da Lijak a Sekulak, percorso
con i benefici punti d’energia.
La stagione dell’escursionismo da noi dura tutto l’anno, infatti, fatta eccezione per il
vento, nella nostra valle non conosciamo altri inconvenienti invernali.
Gite guidate:
- Da Lijak a Sekulak
- Escursione a Skozno
- Escursione per i borghi di Lokavec
- Escursione sulle orme di M. Vertovec
- Escursione sul Čaven
- Su e giù per Dol
- Escursione sul monte Mala Gora
- Per il ciglione
- Escursioni per l’altopiano di Trnovo
- Escursione per i sentieri del monte Angelska gora
- Sentiero didattico naturalistico lungo il fiume Hubelj
Cosa ci serve per una camminata sicura in montagna?
- un’attrezzatura adeguata
- una buona preparazione fisica
- la conoscenza delle condizioni meteorologiche
- il rispetto della natura
Si consiglia l’uso di mappe e altra letteratura adeguata.

PAESE DELLE ENERGIE EQUILIBRATE – DA LIJAK A SEKULAK

Il ben segnato sentiero escursionistico da Lijak a Sekulak scorre lungo l’asse stradale Ajdovščina – Nova Gorica, lungo la quale si susseguono abitati, che nella parte settentrionale sorgono nei versanti della Trnovska planota, e nella parte meridionale scendono nei campi fertili fino al torrente Vogršček.
In mezzo si estendono i vasti vigneti e frutteti. Il sentiero porta da Šmihel, Ozeljan, Šempas e Vitovlje fino a Osek ed è concepito in modo tale che ognuno possa scegliere il tratto adatto alla sua forma fisica e al suo interesse. Raccomandiamo una visita di Šempas, abitato sviluppatosi da una fortificazione contro i Turchi (tabor). Sono interessanti il maniero Mainardi, il maniero della nobile famiglia Voccani nonché la chiesa barocca di sv. Silvester. A Šmihel è degna di una visita la chiesa di sv. Mihael, ad Ozeljan bisogna visitare la villa Zuccatto con il suo parterre, mentre a Vitovlje non dovete tralasciare la chiesa di sv. Peter e la chiesa di sv. Marija. Fermatevi anche a Osek, dove potrete ammirare il tiglio centenario, chiamato dalla gente del villaggio il ”tiglio al centro del mondo“.
Sul sentiero si godono meravigliosi panorami.

Grado di difficolta

ascensione facile

Sabotin – PARCO DELLA PACE

Sabotin – Sabotino che viene diviso dal Monte Sveta Gora (Monte Santo) col fiume Soča (Isonzo) sembra di essere un fiero uomo solitario che promette ai suoi visitatori più di quello che uno potrebbe aspettarsi osservandolo dalla valle. Sabotin non è soltanto un monte. Sabotin riccorda e diffida, tranquilizza e connette. Sabotin è il Parco della Pace (www.sabotin-parkmiru.si). Visitatelo e esplorate la sua storia turbulenta, la sua flora dinarica, mediterranea e alpina insieme alla fauna terrestre e volante. Sul Sabotin si può salire per i sei sentieri. Quando conoscerete il monte da una delle sue direzioni, potrete soltanto prevedere lievemente la sua presenza. Per questo motivo tornerete sempre di nuovo per trovare pace nel suo abbraccio.

• Sentiero nord: 4,4 km, 1 h 30 min
• Sentiero sud: 3,4 km, 1 h 40 min (Sentieri nord e sud possono essere collegati in sentiero circolare.)
• Sentiero del corridoio: 1,4 km, 1 h
• Sentiero Podsabotin: 5,3 km, 1 h 50 min
• Sentiero Brda: 6 km, 1 h 45 min
• Sentiero San Mauro: 2,8 km, 1 h 10 min
• Sentiero per caverne e sulla cresta del Sabotin

PER I SENTIERI DI MONTAGNA DELL’ALTOPIANO DI TRNOVO


Il monte Čaven è il punto più a sud dell’altopiano di Trnovo, che sovrasta la Valle del Vipacco. Dal rifugio Anton Bavčer sul Čaven si può accedere ad alcune cime nei dintorni. La più vicina è il 15 minuti distante Mali Modrasovec (1305 m), a 40 minuti si trova il Kucelj (1239 m), con una camminata di un ora invece raggiungiamo il Veliki Rob (1237 m). Da queste cime, soprattutto dal Kucelj brullo, si apre una vista splendida sulla Valle del Vipacco, il Carso, il Mare Adriatico, la pianura goriziana e quella friulana. C’è una vista meravigliosa anche dal rifugio. Il territorio del monte Čaven è in gran parte boscoso, con la prevalenza del pino negro e quello silvestre e il carpino nero. Gli spazi verdi sono ricchi di vegetazione alpina.

SENTIERO INTORNO AL MONTE ROB

Comincia al monumento »Mati Gora« (statua della madre dell’altopiano di Gora) e conduce proprio lungo la cresta, dove finisce l’altopiano e inizia il pendio scosceso della Selva di Trnovo. Durante tutto il percorso ci accompagna un meraviglioso panorama della Valle del Vipacco e del Carso, nelle giornate di sole la vista si apre fino al mare.

Accesso: Si raggiunge il punto di partenza del cammino da due direzioni – da Ajdovščina a Lokavec e prendendo qui l’antica strada russa fino a Predmeja oppure da Col, attraverso i villaggi dell’altopiano di Gora (Gozd, Kovk e Otlica), fino a Predmeja.

Domanda

Nome e cognome:

Arrivo:     Numero di persone:

Guida:

E-mail:

 Sì, desidero essere aggiornato sulle ultime novità tramite la newsletter gratuita del Campeggio Lijak.

 Compilando questo modulo consento a Park Lijak, Aleksander Mladovan s.p., Ozeljan 6, 5261 Šempas e alle ditte associate di raccogliere, utilizzare e elaborare i miei dati personali principalmente per le seguenti finalità di marketing e comunicazione: segmentazione, modellazione, profilazione del consumatore, spedizione offerte e materiali promozionali tramite e-mail, altra comunicazione tramite e-mail, telefono e SMS ai sensi della Legge sulla protezione dei dati personali. I miei dati personali possono essere conservati e utilizzati dalla ditta fino alla revoca della dichiarazione presente.

Galleria fotografica